IN RIPRODUZIONE

DA WEBCAM

LOADING

LICENZA SIAE 4918-I-4588 | LICENZA SCF 937/14

© 2008-2019 POLI.RADIO | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Iniziativa realizzata con il contributo del POLITECNICO DI MILANO

Nascondi dock Mostra dock

Very Long Song Artist

Very Long Song Title

news
Giulio Ciocca


Ci dispiace, a quanto pare Giulio Ciocca non ha ancora scritto alcun articolo

Remo Bianco. Le impronte della memoria
Inizia oggi la nuova mostra al museo del 900
  04 Lug 2019  |     Redazione   |     Giulio Ciocca   |     permalink   |      commenti
Remo Bianchi, in arte Remo Bianco, è uno di quegli artisti che godono di fama tra gli addetti ai lavori, ma non sono conosciuti dal grande pubblico; proprio per questo motivo, nell'ambito della ri-scoperta del patrimonio di artisti contemporanei milanesi, il Museo del Novecento ha organizzato una grande mostra che comprende i momenti principali del suo percorso artistico sempre in anticipo sui tempi. POLI.RADIO ci è stata in anteprima e ne siamo rimasti molto affascinati: il tema principale della mostra, a cura di Lorella Giudici con la collaborazione della Fondazione Remo Bianco, è la conservazione del ricordo, che si declina nel frequente utilizzo di oggetti ritrovati - specialmente giocattoli - trasformati in reperti archeologici di sorta, esposti in sacchettini o come calchi in gesso o gomma (in quella definita dall'artista come arte improntale); più avanti, sarà il racconto a voce ad essere integrato nell'opera grazie ai Quadri Parlanti, veri precursori delle odierne opere multimediali; in questi ultimi si scorge anche la ricerca di una dimensione "oltre la tela", propria della corrente spazialista di cui Bianco faceva parte, che viene esplorata anche nei 3D, formati da strati sovrapposti di legno smaltato o plexiglass in una sorta di "anticipazione" dei Teatrini di Lucio Fontana.
Leggi tutto
Architecture Film Award 2019 al Milano Design Film Festival
Le iscrizioni aperte fino al 28/06!
  30 Mag 2019  |     Redazione   |     Giulio Ciocca   |     permalink   |      commenti
Siamo lieti di annunciarvi che POLI.RADIO sarà media partner del prestigioso Milano Design Film Festival (MDFF), un evento unico nel suo genere, che dal 2013 offre una piattaforma d’aggiornamento, di sperimentazione e d’incontro dedicata a un pubblico davvero trasversale, che va da architetti, a designer, ad appassionati e curiosi. Un evento di cinque giorni, per oltre sessanta proiezioni, sempre preceduto da un grande opening alla Triennale di Milano: l'appuntamento per quest'anno sarà dal 24 al 27 ottobre all’Anteo Palazzo del Cinema.
Leggi tutto
INNER_SPACES #10: Christina Vantzou + Optical Machines
Finale di stagione col botto al San Fedele
  30 Apr 2019  |     Redazione   |     Giulio Ciocca   |     permalink   |      commenti
Lunedì 6 Maggio si chiuderà la stagione 2018/2019 di INNER_SPACES, la rassegna di musica elettronica più sperimentale di Milano alla sua quinta edizione. L'atto conclusivo della quinta stagione è affidato alla compositrice ambient statunitense Christina Vantzou, già metà del duo The Dead Texan assieme a Brian Wiltzie (Stars of the Lid, A Winged Victory for the Sullen); il suo è un sound onirico e riccamente evocativo, che da esili orchestrazioni modern classical si è progressivamente rivolto a un immaginario chiaroscurale le cui atmosfere d'astrazione sembrano voler indurre a una delicata ipnosi sensoriale.
Leggi tutto
New Music: Giovanni Truppi
Il suo quinto disco si chiama "Poesia e Civiltà"
  20 Mar 2019  |     Redazione   |     Giulio Ciocca   |     permalink   |      commenti
"Borghesia, sono bastati un po’ di secoli e già sei spazzata via"; con queste parole inizia il quinto disco di Giovanni Truppi, titolo "Poesia e Civilità", in uscita il 22 Marzo per Virgin Records: Ovviamente alla presentazione c'eravamo anche noi di POLI.RADIO. L'album, prodotto tra Italia e Stati Uniti, segna un punto di svolta nel percorso artistico di Truppi: è il primo sotto una major, da cui lui si è detto piacevolmente sorpreso per la libertà artistica accordatagli, alla faccia delle leggende metropolitane; è un disco in cui la sonorità si arricchisce di ascolti più contemporanei: infatti, oltre al grande cantautorato italiano, per questo disco l'artista prende spunto anche da colossi d'oltreoceano come Sufjan Stevens, i Sun Kil Moon e Father John Misty; ed è un disco in cui l'ispirazione letteraria la fa da padrone, da Edoardo Albinati a Friedrich Engels, passando per Pasolini e Jack London.
Leggi tutto
Antonello da Messina: ‘Pittore Non Umano’
Grande rassegna del genio siciliano al Palazzo Reale
  20 Feb 2019  |     Redazione   |     Giulio Ciocca   |     permalink   |      commenti
Tra i progetti espositivi che il Palazzo Reale ha dedicato ai grandi artisti del rinascimento, il grande assente era Antonello da Messina, che ebbe grande risonanza sull'arte lombarda del XV e XVI secolo. Fino ad oggi, dato che sarà possibile ammirare fino al 2 Giugno una straordinaria rassegna dell'artista siciliano prodotta da MondoMostre Skira, in cui figurano ben 20 delle 35 opere autografe conosciute provenienti da tutta Italia e dal mondo, tra cui il San Girolamo nello studio dalla National Gallery di Londra e il Polittico dei Dottori della Chiesa dagli Uffizi, accompagnate lungo un percorso "didattico" dallo sguardo dello storico dell'arte Giovanni Battista Cavalcaselle, a cui si deve la riscoperta della produzione artistica di Antonello nel 1860, raccontato dai suoi esaustivi taccuini.
Leggi tutto