IN RIPRODUZIONE

DA WEBCAM

LOADING

LICENZA SIAE 4918-I-4588 | LICENZA SCF 937/14

© 2008-2021 POLI.RADIO | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Iniziativa realizzata con il contributo del POLITECNICO DI MILANO

Nascondi dock Mostra dock

Very Long Song Artist

Very Long Song Title

Si torna a teatro ed io vado al Manzoni!
Il sipario si alza (finalmente) sulla nuova stagione 2021/2022
   17 Set 2021   |     Redazione   |     Alessandra Stefanini   |     permalink   |      commenti
"Quando durante la pandemia abbiamo parlato di distanziamento sociale abbiamo fatto un errore lessicale, meglio parlare di distanziamento fisico, perché semmai noi dobbiamo praticare l'avvicinamento sociale e i teatri sono tra i luoghi più sicuri". Queste le parole -applauditissime- dell'Assessore alla Cultura Filippo Del Corno, intervenuto giovedì 16 settembre alla conferenza stampa di presentazione della Stagione Teatrale 2021/2022 del Teatro Manzoni.

Perché iniziare da questa frase a parlare del ritorno in teatro? Perché ieri mattina, quando le luci si sono spente e [/i][i]Don't stop me now dei Queen ha invaso la sala, accompagnando le immagini tratte dagli spettacoli che andranno in scena durante la nuova stagione, l'aria che si respirava al Manzoni era un misto di gioia, commozione, speranza e tanta vicinanza tra tutti i presenti: eravamo lì, di nuovo sulle poltroncine di velluto di un teatro fondamentale del panorama italiano e specialmente milanese, immersi in quell'atmosfera magica che solo un palco può darti e ci sentivamo parte di qualcosa di davvero grande...una rinascita forse, o semplicemente un emozionante ritorno.

Questa stessa commozione ha accompagnato le parole di tutti gli attori, produttori, registi che si sono avvicendati sul palco, incredibilmente grati di essere "di nuovo a camminare su queste tavole di legno", con l'occhio di bue in volto e quello scintillio negli occhi, lo stesso che hai quando torni a casa dopo un lungo viaggio e riabbracci i tuoi cari.

Magistralmente condotta dal Direttore Generale Alessandro Arnone, la conferenza ha visto protagonisti i volti noti e amati del teatro, del cinema e della TV, che tra Prosa, Cabaret ed Extra (così il nome della proposta fuori abbonamento) hanno raccontato -ma senza spoiler!- gli spettacoli che nei prossimi mesi terranno compagnia agli spettatori e che vi promettiamo essere davvero una bomba!

La stagione è infatti un successo già a scatola chiusa: in poche settimane da quando ha aperto la campagna abbonamenti si sono registrate oltre mille sottoscrizioni, sperando che la capienza ridotta, possa definitivamente essere superata entro dicembre, con l'obiettivo di poter occupare il 100% delle poltroncine.

Il Teatro Manzoni si riconferma così un'eccellenza nell'offerta milanese, con non solo nomi prestigiosi in cartellone, ma soprattutto una varietà unica di linguaggi, dove non mancheranno anche sperimentazioni e innovazione, oltre che una programmazione speciale per i più piccini con gli show Family: previsti 10 spettacoli di prosa, 7 di cabaret, ben 13 extra, tra cui lo speciale di Sant'Ambrogio con Raul Cremona, che non ha perso l'occasione per fare un'incursione magico-comica con il direttore Arnone come vittima.

E se, citando Eros Pagni:"Non racconto lo spettacolo perché una volta una signora mi disse che lo aveva trovato diverso rispetto alla conferenza stampa", allora noi non vi sveliamo nei dettagli l'assaggio che abbiamo avuto, ma vi invitiamo direttamente a gustarvelo a teatro, per informazioni e abbonamenti, trovate tutto sul sito ufficiale.

#IovadoalManzoni...e voi?
iovadoalmanzoni, stagione teatrale 21 22, teatro, teatro manzoni, teatro milano