IN RIPRODUZIONE

DA WEBCAM

ASCOLTACI!

LICENZA SIAE 202200000075 | LICENZA SCF 937/14 | C.F. 97703440152

© 2008-2022 POLI.RADIO | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Iniziativa realizzata con il contributo del POLITECNICO DI MILANO

Nascondi dock Mostra dock

Very Long Song Artist

Very Long Song Title

Notre-Dame de Paris: 20° anniversario
Torna il cast originale in occasione del ventesimo anniversario del grande musical con le musiche di Riccardo Cocciante.
   17 Set 2022   |     Redazione   |     Giovanni Cassani   |     permalink   |      commenti
Lo scorso marzo siamo stati al Teatro Arcimboldi per la prima del tour per il ventennale di Notre-Dame de Paris. Uno spettacolo dopo il quale si fa fatica a tornare alla realtà, costringendosi fuori dalla sala con la bocca ancora aperta e il cuore ancora a mille per le emozioni. Non ci sono abbastanza parole per descrivere cosa si prova nel vedere questo spettacolo.


Siamo fortunati ed entusiasti quindi che il tour del più grande kolossal italiano torni di nuovo nella nostra grande città e non vediamo l’ora di sentir di nuovo quelle note e le parole “È una storia che ha per luogo…” dare il via ad un’altra travolgente serata.

Infatti l’opera musicale di Luc Plamondon e Riccardo Cocciante è il musical più famoso in Italia, amatissimo dal 2002 ad oggi ha fatto più di 10 tour ed è stato visto da oltre 4 milioni di spettatori toccando 46 città.
Basato sull’omonimo romanzo di Victor Hugo, Notre Dame de Paris ci cala nella Parigi del 1482, agitata dagli attriti tra la guardia cittadina e un gruppo di gitani clandestini insediatosi fuori dalle mura della città. In questo clima si intrecciano le storie e gli amori dei personaggi, tra cui quello di Quasimodo, il campanaro gobbo della cattedrale, dell’arcidiacono Frollo e del capitano delle guardie Febo per la bella gitana Esmeralda.


Notre Dame de Paris gira da vent’anni sia l’Italia che il mondo con diversi cast e in diverse lingue, ed ogni rappresentazione rimane fedele alle originali, dai costumi a scenografie, coreografie e persino al trucco. Eppure vedere e soprattutto sentire in scena il cast originale tira fuori sempre quell’emozione speciale. Non ce ne vorranno tutti gli altri fantastici interpreti che negli anni abbiamo sentito interpretare i protagonisti (tra cui Lorenzo Campani, Cristian Mini, Tania Tuccinardi e Riccardo Maccaferri) ma Lola Ponce come Esmeralda, Giò Di Tonno negli asimmetrici panni di Quasimodo, Vittorio Matteucci come un temibile Frollo e Matteo Setti nell’affabile Gringoire avranno sempre un posto speciale nel nostro cuore e anche in quello degli altri fan, a giudicare dagli enormi applausi con cui sono stati accolti i loro nomi durante l’annuncio del cast.


Alla prima c’erano un sacco di fan di lunga data, ovunque ti giravi c’era qualcuno che cantava o interpretava le canzoni con un trasporto che ti faceva pensare che l’avessero recitato anche loro negli anni scorsi.
Lo sappiamo che ora anche voi che leggete avete voglia andare a vederlo quanta noi di tornarci, ma non dovete preoccuparvi, fino al 25 settembre lo spettacolo è al teatro degli Arcimboldi di Milano e potete acquistare i biglietti qui.
Da Ottobre poi il tour tornerà nella sua “casa” più suggestiva, l’arena di Verona, per poi concludere il tour a Napoli, Bari, Catania, Torino e Trieste.

Giovanni Cassani e Alessandra di Nardo

Foto di Francesco Prandoni, cortesia di WORDSFORYOU Agency
arena di verona, milano teatro, musical, recensione, teatro arcimboldi