IN RIPRODUZIONE

DA WEBCAM

ASCOLTACI!

LICENZA SIAE 202200000075 | LICENZA SCF 937/14 | C.F. 97703440152

© 2008-2022 POLI.RADIO | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Iniziativa realizzata con il contributo del POLITECNICO DI MILANO

Nascondi dock Mostra dock

Very Long Song Artist

Very Long Song Title

Blue Horizon: Blue Biotechnology
Martedì 26 aprile torna l'ora blu dedicata all'Oceano e alla Blue Economy: con noi in questo viaggio Università di Bologna, Consorzio Italbiotec, ENEA e Agenzia Spaziale Italiana!
   25 Apr 2022   |     Blue Horizon   |     Alessandro Gibertini   |     permalink   |      commenti
Ricurvo sul microscopio nel laboratorio di bordo, il biologo della Blue Horizon rimette a fuoco per l'ultima volta la lente d'ingrandimento dello strumento. Sta analizzando un campione d'acqua prelevata dal mare poche ore prima, quando si era accorto che la nave era finita nel mezzo di una fioritura algale che aveva colorato l'acqua di verde. All'inizio non riusciva a crederci, ma ormai non ha più dubbi. Quella che sta fluttuando davanti ai suoi occhi è la Cognitio oceanula, alga leggendaria che si pensava fosse estinta. Si dice che da quest'alga sia possibile estrarre l'elisir della conoscenza dell'oceano e che chiunque lo beva possa apprendere tutti i segreti del mare. L'equipaggio non sta più nella pelle: se si potesse applicare una tecnologia in grado riprodurre l'alga e sintetizzare l'elisir su larga scala, tutti gli abitanti del pianeta potrebbero conoscere l'oceano nel profondo e finalmente unirsi per proteggerlo. È veramente possibile utilizzare le risorse naturali marine in maniera sostenibile per ottenere prodotti ad alto valore aggiunto? Lo scopriremo grazie agli ospiti di questa puntata, dedicata alla Biotecnologie Blu e realizzata in collaborazione con il progetto B-Blue, gestito da ENEA e finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale attraverso il programma Interreg Mediterranean.

Ad aprire la puntata sarà il massimo esperto italiano di Bioeconomia. Nella rubrica "Policy & Institution" troveremo Fabio Fava, Professore ordinario di Biotecnologie Industriali e Ambientali presso la Scuola di Ingegneria dell'Università di Bologna (UNIBO). Il Prof. Fava definirà la Bioeconomia, settore di cui fanno parte le biotecnologie, e ci farà conoscere le prospettive di crescita di questo comparto economico su cui l'Italia punta in maniera decisiva grazie alla strategia nazionale realizzata dal Gruppo di Coordinamento Nazionale Bioeconomia della Presidenza del Consiglio dei Ministri, coordinato proprio dal Professore. Infine, allargheremo la visuale per conoscere le correnti di sviluppo a livello del bacino del Mediterraneo.

A seguire, in "Business & Innovation", ospiteremo il principale ente no profit italiano di biotecnologie. Con Sara Daniotti, Project Manager del Consorzio Italbiotec, analizzeremo nel dettaglio il mercato delle biotecnologie blu per capire quali sono le realtà che costituiscono il settore e in quale direzione si muovono gli investimenti. Sarà questa l'occasione anche per conoscere lo stato di maturità delle biotecnologie blu in Italia e le innovazioni tecnologiche più interessanti che riguardano l'utilizzo delle micro alghe.

Protagonista della sezione "Science & Research" sarà proprio B-Blue, progetto nato per supportare la creazione di un meccanismo di governance a livello Mediterraneo volto a superare una delle principali sfide che caratterizzano il campo delle biotecnologie marine, ovvero la frammentazione del settore. Cristian Chiavetta, Ricercatore di ENEA e Project Manager di B-Blue, ci spiegherà in che modo è possibile agevolare l'accesso all’innovazione sostenibile grazie alla collaborazione fra tutti i gruppi di stakeholder. Il progetto, infatti, ha coinvolto e fatto interagire tra loro più di 300 realtà tra università, centri di ricerca, autorità pubbliche locali e nazionali, piccole e medie imprese e società civile. In vista dell'evento conclusivo che si terrà il 4 maggio a Bari, Cristian Chiavetta ci presenterà i risultati del progetto e l'impatto che avrà nel prossimo futuro.

In chiusura, dedicheremo la rubrica "Community & Adventure" al viaggio delle biotecnologie marine verso il luogo in assoluto più distante dall'oceano, ovvero lo spazio! Ai nostri microfoni Marta Del Bianco, Ricercatrice dell'Agenzia Spaziale Italiana (ASI), ci porterà al fianco degli astronauti per farci conoscere il ruolo delle biotecnologie marine nelle missioni spaziali e in che modo, tra poche decine d'anni, renderanno possibile la vita umana su altri pianeti, come la Luna e Marte. Infine, capiremo se queste attività di ricerca nello spazio hanno dei risvolti concreti anche sul nostro presente.

L’appuntamento con Blue Horizon è martedì 26 aprile alle ore 20:00. Uno sguardo all’orizzonte per conoscere il futuro del mare, vi aspettiamo!
ambiente, blue horizon, innovazione, oceano, tecnologia