IN RIPRODUZIONE

DA WEBCAM

LOADING

LICENZA SIAE 4918-I-4588 | LICENZA SCF 937/14

© 2008-2021 POLI.RADIO | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Iniziativa realizzata con il contributo del POLITECNICO DI MILANO

Nascondi dock Mostra dock

Very Long Song Artist

Very Long Song Title

MI MANCHI FESTIVAL
Il racconto della prima delle tre giornate svoltosi al Circolo Magnolia il nel weekend del 4,5, 6 giugno 2021
   19 Giu 2021   |     Redazione   |     Alessandro Zito   |     permalink   |      commenti
La musica live riparte al Circolo Magnolia, con un assaggio del MI AMI, posticipato a settembre 2021. Si chiama "MI MANCHI", ed è il festival organizzato da rockit svoltosi nelle date del 4, 5 e 6 giugno 2021.

Dopo quasi due anni torna un riadattamento del MI AMI, che mette al centro la musica live e ne presuppone una diffusione in forma ibrida fra concerti in presenza (se possibili) e live streaming, da aprile a settembre 2021. Noi di POLI.RADIO siamo stati invitati nella serata di apertura (4 giugno) e abbiamo assistito, dopo quasi due anni, a 5 ore di musica dal vivo.


Aprono il festival i Colla Zio, una band Rap, Pop ma anche Urban, che al loro primo live nella storia (dichiarazione fatta sul palco) portano una ventata d’aria fresca con della trap molto ascoltabile. Subito dopo di loro si sono esibiti I Tersø che, visibilmente molto emozionati, hanno suonano il loro nuovo disco creando un’atmosfera di leggerezza all’interno del festival, che piano piano inizia a popolarsi di gente pronta a ballare (sempre secondo le norme vigenti) per il resto della serata.



VV è la terza artista a esibirsi durante questo live, una cantautrice e producer milanese. Il pezzo che più ci ha colpito è “Oh No”, tratto dal suo ultimo EP, che ha colto il mood del festival, molto tranquillo e orecchiabile. Subito dopo di lei si sono esibiti i Vanarin. Il sound della band è un prodotto finale di tante ricerche armoniche che confluisce in un suono di stampo pop, con particolare cura delle melodie. Il quinto e penultimo artista a esibirsi è stato Maggio, che è un Romano DOC con origini asiatiche (mamma e papà cinesi). Lui fa emo-rap e fa parte della crew Klen Sheet; i suoi testi profondi hanno attirato l’attenzione del pubblico che, nonostante le quattro ore passate, sembrava voler continuare ad ascoltare musica dal vivo per un altro giorno intero.


L’ultima artista (e anche la più attesa, per via della sua notorietà) è stata cmqmartina, che dopo X-Factor si è esibita con il suo nuovo disco direttamente al MI MANCHI festival. Al di là della musica portata, quello che più ci ha colpito è stato lo spettacolo in sè: un gioco di luci psichedelico che ha tenuto con gli occhi spalancati tutti i presenti, che anche grazie alla musica erano visibilmente felici ed emozionati e vogliosi di ballare.


Anche se in maniera più contenuta, Carlo Pastore (Direttore Artistico del MI MANCHI e del MI AMI, trovate la nostra intervista su YouTube) è riuscito a riportare al Circolo Magnolia, dopo tanto tempo, ottima musica dal vivo, affidandosi a una ventata d’aria fresca e giovanile di ragazzi che più di tutti non vedevano l’ora di tornare a fare ciò che gli piace, cioè suonare la loro musica e poter far ballare i presenti.

Copertina: L'esibizione di cmqmartina
Credits foto: Starfooker

circolo magnolia, cmqmartina, festival, mi ami, mi manchi