IN RIPRODUZIONE

DA WEBCAM

LOADING

LICENZA SIAE 4918-I-4588 | LICENZA SCF 937/14

© 2008-2021 POLI.RADIO | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Iniziativa realizzata con il contributo del POLITECNICO DI MILANO

Nascondi dock Mostra dock

Very Long Song Artist

Very Long Song Title

NIKKIE PORTA INCLUSIONE E DIVERSITÀ IN QUESTO HOSTS PANEL
I presentatori Chantal, Edsilia, Jan e Nikkie rispondono dalla conferenza stampa del 19 maggio
   21 Mag 2021   |     Redazione   |     Luciano Oliva   |     permalink   |      commenti
Dopo più di dieci giorni di prove ed una diretta show alle spalle, i nostri presentatori dell’Eurovision si raccontano in una conferenza stampa direttamente dal Rotterdam Ahoy. Abbiamo seguito tutto l’incontro e ne abbiamo raccolto i punti più salienti.

Loro sono Chantal Janzen, Edsilia Rombley, Jan Smit e Nikkie de Jager (NikkieTutorials) e sono tutti di nazionalità Olandese.
Chantal è una famosa cantante, attrice e presentatrice; Edsilia Rombley è anche lei presentatrice e attrice, oltre ad essere già stata due volte concorrente all’Eurovision; Jan Smit è un cantante di successo, oltre che presentatore e commentatore; Nikkie de Jager è una makeup artist e beauty guru nata con il suo canale Youtube NikkieTutorials.
Samya Hafsaoui e Koos Van Plateringen hanno condotto la conferenza ed ha raccolto le domande poste sia dai giornalisti collegati da remoto, sia da parte di chi era con noi nella sala e siamo lieti di presentarvene alcune:

-KOOS : Ciao Edisilia: come ti senti ad essere qui? Ciao anche a te Chantal: come ti sei svegliata stamattina?

Edsilia: “E’ davvero tutto molto emozionante, fantastico. Ho avuto la possibilità di ascoltare le canzoni più e più volte ed è stato qualcosa di fantastico”
Chantal:”Non bene: avevo ancora accesa la mia ‘sveglia da mamma’ e quindi mi ha assistito lei. Scherzi a parte è stata una bellissima notte, soprattutto dopo la diretta di ieri sera.”

-SAMYA: Ciao Jan: quali sono stati per te i momenti salienti di ieri? E per te Nikkie?

Jan:”E’ stata la prima volta che abbiamo visto il pubblico dal vivo. Ci è venuta la pelle d’oca. Finalmente dopo tanto tempo abbiamo potuto avere delle persone vere con noi.”

Nikkie:”E’ stato bellissimo. Ho addirittura pianto da talmente ero- e sono- felice di essere qui Nonostante il background artistico non sia come quello degli altri, è bello poter contare sul loro appoggio e supporto.”

-Voi olandesi siete noti per essere alti. Mi rivolgo soprattutto a te Nikkie: ne avete parlato tutti insieme a riguardo? Ti mette un po’ a disagio o ti senti una regina?

Nikkie: Io sono una regina: è bellissimo sorvegliare tutto dall’alto, ahahah. L’unica cosa che non posso migliorare di me stessa è l’altezza: non saranno giusto dei centimetri in più a non farmi mettere i tacchi.

-Ragazzi, avete fatto delle bellissime interviste: come vi ci relazionate?

Nikkie è più critica ed attenta; Jan è un commentatore neutrale, essendo stato anche lui un cantante. Quello caratterizza ognuno di noi è il dover parlare e comunicare con una lingua diversa da quella madre: fa tanto!

-Edsilia, è più difficile essere presengatrice o cantante?

Alla fine il backgound culturale è lo stesso: in questo ambiente è tutto molto rapido e veloce, scandito da tempi precisissimi e con una leggera ansia mista a tensione che ti caratterizza prima di salire sul palco, abbagliata dalle luci. Li amo entrambi anche perché puoi sempre parlare con gli altri.

-Chantal: nel terzo rehearsal ci sono stati problemi tecnici ed hai improvvisato un intrattenimento che ha sollevato tutti nel mentre che il silenzio dei problemi tecnici ci assordava. Come hai improvvisato tutto ciò? Dovesse riaccadere, sei tu l’incaricata a questo compito?

Non sono brava in molte cose, anche perché spesso mi dimentico un aspetto importante: mi dimentico di divertirmi e godermi quello che sto facendo. Perciò senza panico, con molte cose che stavano succedendo in quel momento, tra cameraman impazziti e registi spaesati: basta prendere un grande respiro e divertirsi.
Ci sono migliaia di note, scalette e direttive che ci passano davanti costantemente. Ognuno di noi fa il meglio che può per portare avanti questo grande progetto: ognuno mette in gioco se stesso e le sue capacità.

-Possiamo notare una grande diversità all’interno del vostro gruppo. Com’è per voi?

È vero, c’è grande enfasi sulla diversità, ma è una cosa bella: ognuno rappresenta se stesso e ciò che lo forma, che lo ha scolpito, condizionato e rafforzato. E’ proprio vero che la musica ed i testi hanno la facoltà di poterci unire.

-Nikkie: quanto sono diversi social network e tv?

Da dove iniziare? Sono molto diversi, soprattutto per una cosa in particolare: il tempo.
In tv il tempo è scaglionato: a volte devi riempire dei buchi senza sapere cosa dire e a volte invece devi tagliare discorsi che avresti voluto approfondire. Online è tutto diverso: possiamo fare quello che vogliamo, senza limiti né vincoli.

-Nikkie: riesci ad ispirare molti ragazzi nel mondo. Cosa riesce ad ispirare te?

Tanto, tutto oserei dire. Le persone, la compagnia, la vita. Tutto veramente.
Quando ti trovi ad uno spettacolo così importante, il pubblico è ciò che ti carica, ti accoglie e abbraccia con gli occhi illuminati dall’emozione.
Qui ho avuto a che fare con molte emozioni: tanto amore, calore ed anche un pizzico di pazzia da parte dei nostri artisti.

-Nikkie: puoi parlarci di come sei riuscita ad includere la tua comunità in questa edizione d’Eurovision?

Non so se lo avete notato, ma in ogni mio vestito è rappresentata la bandiera dell’orgoglio transgender. È quello che sono.
Ci sono strascichi con i colori della bandiera, vestiti interi con la stessa rappresentata sopra, spille. La mia comunità la porto con me, letteralmente.

-Jan: cosa ti sta lasciando questo Eurovision?

Dopo dieci anni di conduzione e commenti posso dire di aver fatto veramente tutto. Ho fatto musica per tanti anni ed ho avuto la possibilità di provare molte cose. Mi apro a nuovi talenti, provando sempre a migliorarmi, anche se ormai posso dire che lo spazio va lasciato ai giovani: solo loro possono portarci avanti.

pic: COURTESY OF N PO/ NOS/AVROTROS AND EBU
eurovision 2021, eurovision song contest, nikkie tutorials, rotterdam , rotterdam ahoy