IN RIPRODUZIONE

DA WEBCAM

LOADING

LICENZA SIAE 4918-I-4588 | LICENZA SCF 937/14

© 2008-2021 POLI.RADIO | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Iniziativa realizzata con il contributo del POLITECNICO DI MILANO

Nascondi dock Mostra dock

Very Long Song Artist

Very Long Song Title

Archivio

Tag Popolari

INNER_SPACES #NEWS
Doppio appuntamento per il mese di Febbraio
   03 Feb 2019   |     Redazione   |     Sara Zanardini   |     permalink   |      commenti
Il detto "l'epifania tutte le feste si porta via" sembre non essere arrivato alle orecchie degli organizzatori di Inner Spaces, che hanno deciso di festeggiare il mese più corto dell'anno con più di un concerto. Avremo infatti ben due eventi che ci aiuterano a sopportare il mese più freddo - e più odiato dagli studenti- dell'anno.

Il primo concerto si svolgerà questa sera. Si esibirà all’auditorium San Fedele Edvard Graham Lewis, per la prima volta da solista nel nostro Paese. Lewis è un autentico veterano della scena sperimentale europea e co-fondatore dei Wire, storica formazione britannica capace di condurre il punk-rock alle sue conseguenze più estreme e radicali.
In occasione del 40° anniversario della pubblicazione del suo primo brano a sua firma “Let’s Panic Later”, presenterà a Milano un nuovo set in cui riprenderà materiale dal suo primo album unendolo a materiale inedito.

In apertura troveremo invece il debutto italiano del compositore e sound artist finlandese Viktor Toikkanen, attivo nella musica da film e nell’arte performativa dal vivo. Il suo approccio alla formazione del suono viene paragonato dallo stesso artista con l’arte della ceramica, in cui si giunge a forme complesse a partire da un tessuto ridotto ai minimi termini, in un processo di costante trasformazione e strutturazione della materia sonora. Durante la sua esibizione porterà a Milano una nuova versione ampliata e rielaborata della sua opera Hyperdelic Green Monster.

Per il 25 Gennaio, San Fedele ha ideato un progetto in forma di dittico, a partire da due grandi filoni storici della musica sacra cristiana.
Nella prima parte Beatrice Palumbo e Giovanni Cospito ricostruiranno il riverbero naturale di una cattedrale gotica per intonare tropi, sequenze, melismi e innodie dalle origini del gregoriano fino ai canti di santa Ildegarda di Bingen.
Seguirà un nuovo live set di Robert Lippok dal titolo Crucifixus, ispirato dalla drammatica e imponente polifonia a 24 voci reali in sei cori sulla Passione di Cristo del veneziano Antonio Caldara (1670-1736).

Come sempre gli spettacoli cominceranno alle 21 presso l’auditorium San Fedele in via Hoepli 3b.
elettronica, inner spaces, innerspaces, san fedele musica