IN RIPRODUZIONE

DA WEBCAM

LOADING

LICENZA SIAE 4918-I-4588 | LICENZA SCF 937/14

© 2008-2018 POLI.RADIO | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Iniziativa realizzata con il contributo del POLITECNICO DI MILANO

Nascondi dock Mostra dock

Very Long Song Artist

Very Long Song Title

Quattro chiacchiere con Josh T. Pearson
Abbiamo intervistato il musicista texano prima del suo live all'Ohibo
   07 Dic 2018   |     Redazione   |     Chiara Papèra   |     permalink   |      commenti
Lo scorso 30 Novembre siamo stati al circolo Ohibò per sentire il live del nuovo disco di Josh T. Pearson e per fare quattro chiacchiere con lui.
Abbiamo parlato di serie tv, meditazione, e del proprio processo creativo.
Di seguito un breve estratto, per sentire l'intervista complete basta cliccare sul pocast!

Hai consigli per coloro che vogliono intraprendere una carriera musicale o che che stanno sperimentando un mezzo espressivo? Hai comporto l'ultimo album in tre giorni, da cosa hai iniziato, cosa ti ha ispirato?

Credo che le cose si imparino facendole, devi fare fare e fare, è questione di esercizio. Ad esempio per me è stata una sfida vedere in quanto tempo sarei riuscito a comporre un buon album, voelevo sapere se sarei riuscito ad accorciare i tempi. Per comporre il primo ci ho messo circa una settimana e dopo quasi 10 anni ho pensato “voglio veder se i miei tempi sono migliorati”, è esercizio tecnico. Volevo essere più veloce ma forse avrei dovuto dedicarci altri tre giorni. Credo che il tempo giusto per fare un buon album sia un paio di mesi, comunque, cosi da avere tempo per portare davvero aventi le tue idee. Ascolta il più possibile e capisci cosa ti fa schifo e cosa no. Se qualcosa che hai fatto non ti piace allora probabilmente faresti meglio a cambiarlo. Piuttosto butta via ciò che hai fatto e comincia da capo. Fai fai e fai. Si, ho composto un album in te giorni, ma non si tiene conto dei 20 anni passati a fare musica ed esercitarmi prima di questo. Come per ogni arte devi acquisirla col tempo. Se fai qualcosa abbastanza a lungo alla fine riuscirai a farla bene e smetterai di fare schifo, alla fine dirai “ok, non sono cosi male”, ti domanderai “ma ho mai fatto niente che non fa completamente schifo?” e un giorno invece ti piacerà davvero quello che hai fatto fino ad allora. Il mio consiglio è lavora lavora e lavora.