IN RIPRODUZIONE

DA WEBCAM

LOADING

LICENZA SIAE 4918-I-4588 | LICENZA SCF 937/14

© 2017 POLI.RADIO | TUTTI I DIRITTI RISERVATI

Iniziativa realizzata con il contributo del POLITECNICO DI MILANO

Nascondi dock Mostra dock

Very Long Song Artist

Very Long Song Title

Ohibò, che fare quest’inverno?
La direzione artistica di Costello's promette una stagione indimenticabile al Circolo ARCI di Via Brembo
   13 Set 2018   |     Redazione   |     Alessandra Di Nardo   |     permalink   |      commenti
Ormai è finita l’estate, si stanno esaurendo gli ultimi festival, si ricomincia a tornare al ritmo incessante della maggior parte dell’anno e ritorna la fatidica domanda: “Che facciamo questo weekend?”.

Beh la risposta è “Ohibò!” che oltre ad essere un’espressione un po’ antiquata è il nome del luogo dove passerete tutti i fine settimana per non perdervi neanche un evento del suo programma bomba!

Ma facciamo un passo indietro e riordiniamo le idee: l’Ohibò non è un bar né un locale, bensì un’associazione di promozione sociale affiliata ad ARCI, che organizza non solo concerti e serate, ma anche reading, showcase, cineforum, spettacoli teatrali e tanto altro.

Dopo una stagione indimenticabile sotto la direzione artistica di Costello's il circolo è pronto a riaprire le porte ai suoi soci con un calendario di concerti per tutti i gusti, nuove collaborazioni e tante altre novità.

Il week end di apertura è fissato per il 14, 15 e 16 Settembre!

La serata di apertura prevede l’esibizione di Jeffrey Lewis & Los Bolts, cantautore anti-folk, rocker e disegnatore di fumetti è una tra le voci più rappresentative della scena alternativa americana.
In Italia porta la sua ultima fatica: undici brani rappresentanti l’amore del cantautore per la musica popolare con un approccio un po’ naïf.

In apertura al cantautore, Davide Toffolo dei Tre Allegri Ragazzi Morti, suo intimo amico e compagno di viaggio nel mondo del fumetto e del rock ’n’ roll.

Oltre loro ci sono i Tropea, gruppo formato da tre milanesi e un trapanese, che rappresentano il futuro della musica italiana, anche se cantano in inglese, e sono stati definiti da Rockit come “La miglior band di Milano a sua insaputa”.
La loro “Lost in Singapore” è stata inserita da Spotify nella playlist delle eccellenze italiane “Italians do it better” e il loro sound prende ispirazione da Lou Reed tra gli altri e strizza l’occhio ai contemporanei The Growlers e Mac DeMarco.

A seguire, per chiudere in bellezza, la Brit On Night a cura di Dj Dopo, Dj Henry e Fulci Dj.

Il weekend continuerà con il meglio dell'indie italiano sabato 15, grazie al sofisticato elettro-pop diPaletti. Prima di lui le esibizioni di due nuovi talenti del nuovo cantautorato, Paladino (al debutto solista assoluto dopo l'esperienza con INastri) e Tommaso Tota.

Siete quel del "Il sabato si va a ballare"? Nessun problema, parte il nuovo appuntamento Discoteca Paradiso: un afterparty settimanale free entry dedicato agli amanti del dance floor.

l week end termina Domenica 16 Settembre con una serata che vedrà protagonisti Fabio Celenza e il set acustico dei TheVanHoutens, presentati eccezionalmente da Elton Novara, il "Baglioni indie".

Ma non finisce qui perché l’Ohibò ci accompagnerà per tutto l’inverno con eventi e concerti di artisti italiani e non.

Partiamo con CRLN (il 20 settembre) e i Manitoba (il 13 ottobre) mentre direttamente dall’Irlanda del Nord arrivano le Girls Names (31 Ottobre), da Philadephia invece i Nothing (26 Novembre) e dal Belgio gli Intergalatic Lovers (6 dicembre). Ovviamente questi sono solo alcuni dei nomi della stagione che vi aspetta!

Quindi mi raccomando, ci vediamo all’Ohibò, Via Brembo, ang. Via Benaco, 1 Milano!
circolo arci, circolo ohibo, costellos, davide toffolo, tropea