IN RIPRODUZIONE

DA WEBCAM

ASCOLTACI!

LICENZA SIAE 202200000075 | LICENZA SCF 937/14 | C.F. 97703440152

© 2008-2022 POLI.RADIO | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Iniziativa realizzata con il contributo del POLITECNICO DI MILANO

Nascondi dock Mostra dock

Very Long Song Artist

Very Long Song Title

Blue Horizon: cooperation & development
Martedì 11 gennaio torna l'ora blu dedicata all'Oceano e alla Blue Economy: con noi in questo viaggio AICS Nairobi, Comune di San Benedetto del Tronto, The Oceancy e Pang’ono Pang’ono!
   10 Gen 2022   |     Blue Horizon   |     Alessandro Gibertini   |     permalink   |      commenti
Lasciato il mare delle piattaforme, la Blue Horizon riprende la navigazione alla scoperta dell’oceano. Il cielo è limpido e i raggi del sole trasformano le increspature delle onde rotte dal vento in tanti specchi lucenti. Uno di questi bagliori cattura però l’attenzione dell’equipaggio: è davanti alla prua della nave e segue perfettamente il movimento delle onde senza mai spegnersi, su e giù. Giunti ormai a pochi metri, la fonte luminosa rivela la sua identità: è una bottiglia, che protegge al suo interno un foglio arrotolato! I marinai, ancora increduli di avere tra le mani un leggendario messaggio nella bottiglia, la stappano per leggerne il contenuto: «In un oceano senza confini, crediamo che la cooperazione tra popoli superi le barriere geopolitiche generando modelli di sviluppo sostenibili. Lavoriamo insieme per farlo sapere al resto del mondo?». Non resta che dare voce agli ospiti di questa puntata per conoscere le dinamiche e gli effetti della Cooperazione allo Sviluppo.

Nella prima rubrica, "Policy & Institution", parleremo delle politiche promosse dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS). Ci collegheremo con Paolo Damato, Coordinatore Tecnico del Programma "Go Blue" della sede AICS di Nairobi (Kenya), per analizzare la Blue Economy intesa come nuovo approccio allo sviluppo. Nel contesto delle zone costiere del Kenya, capiremo come la sua implementazione favorisca una reale crescita economica, allo stesso tempo inclusiva e sostenibile. Infine vedremo come la preservazione degli habitat costieri e una governance marittima integrata possano rappresentare una strategia efficace per favorire lo sviluppo nel Corno d’Africa e, più in generale, nei Paesi in via di Sviluppo.

A seguire, in "Business & Innovation", navigheremo verso il Sud America fino a raggiungere l’Ecuador. Ai nostri microfoni Francesco Bonini di COSPE Onlus che presenterà il progetto "Innovazione e SOstenibilità nel Settore della Pesca Artigianale in Manabì" (ISoSPAM), che consiste nel trasferimento di best practices di gestione integrata della pesca artigianale elaborate con successo dal Comune di San Benedetto del Tronto. Oltre a contribuire alla riduzione degli effetti del cambiamento climatico, il progetto vuole favorire la formazione professionale e la creazione d’impresa e posti di lavoro per donne e giovani della comunità ecuadoregna. La visione progettuale è di ampio respiro e, per massimizzare l’impatto, vengono coinvolti anche settori che possono beneficiare dello sviluppo della pesca, come turismo e trasformazione degli scarti ittici.

In "Science & Research" comprenderemo l’importanza dell’approccio scientifico nei contesti di Cooperazione e Sviluppo grazie a The Oceancy, ONG italiana che opera a livello internazionale proteggendo l’ecosistema marino e promuovendo lo sviluppo delle comunità locali attraverso turismo sostenibile, ripristino degli habitat naturali e sensibilizzazione. Luca Saponari, PhD in Biologia e Biotecnologie e co-fondatore di The Oceancy, ci porterà alla scoperta di mangrovie e coralli e ci aggiornerà sui progetti che stanno realizzando alle Filippine e alle Maldive, in collaborazione con realtà e ONG locali, e che comprendono anche attività di training e formazione scientifica per la gestione delle risorse naturali.

Protagonisti dell’ultima sezione, "Community & Adventure", saranno due giovani avventurieri che hanno avuto la folle idea di attraversare il Mar Tirreno a bordo di un pedalò. Tutto nasce quando Michele Anghileri e Francesca Recanati, volontari di Pang’ono Pang’ono, hanno ideato una campagna di crowfunding finalizzata a raccogliere i fondi necessari per la costruzione di un pozzo d’acqua nel villaggio di Zamimba in Malawi. Pazzi, originali e impavidi, ci racconteranno come siano riusciti a pedalare per oltre 300 km, da Rosignano Solvay a Roma Fiumicino, mettendo a dura prova la propria forza di volontà e superando una serie di imprevisti e disavventure, circondati però da un’atmosfera di entusiasmo creata da follower e donatori che li hanno aiutati a raggiungere la meta.

L’appuntamento con Blue Horizon è martedì 11 gennaio alle ore 20:00. Uno sguardo all’orizzonte per conoscere il futuro del mare, vi aspettiamo!
ambiente, blue economy, blue horizon, mare, pesca