IN RIPRODUZIONE

DA WEBCAM

ASCOLTACI!

LICENZA SIAE 202200000075 | LICENZA SCF 937/14 | C.F. 97703440152

© 2008-2022 POLI.RADIO | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Iniziativa realizzata con il contributo del POLITECNICO DI MILANO

Nascondi dock Mostra dock

Very Long Song Artist

Very Long Song Title

Un altro Sanremo è possibile! (ma non un'altra demoscopica)
Drusilla Foer è una boccata d'aria fresca per una terza serata in rara forma
   04 Feb 2022   |     Redazione   |     Giulio Ciocca   |     permalink   |      commenti
Dopo la prova di resistenza della seconda serata, c'è da dire che la prospettiva di assistere alla carrellata di tutti e 25 gli artisti in gara non era particolarmente allettante; e invece, contro ogni aspettativa, questa terza serata del 72° Festivàl di Sanremo si rivela di gran lunga la migliore finora, specialmente dal punto di vista degli ospiti e della conduzione.

Iniziamo proprio da quest'ultima, con Amadeus supportato da una roboante Drusilla Foer, vera MVP della kermesse che con la sua classe e la sua presenza scenica prende i siparietti che tanto imbarazzo ci hanno procurato in precedenza e riesce a renderli uno degli highlight della serata, coronando il tutto con un monologo da pelle d'oca sulla diversità e sul liberarsi dalla prigione mentale delle aspettative della società scoprendo e accettando la propria unicità, ovviamente piazzato da mamma Rai all'una e mezza di notte, sia mai che poi lo vedano i bambini.

Già qualche ora prima, ascoltando il monologo di Roberto Saviano in ricordo della strage di Capaci, era sorta una rivelazione drammatica: Sanremo può anche parlare di temi sociali in modo competente e senza buttarla in caciara! sì, assurdo, lo sappiamo, ma quando chiami qualcuno che sa di cosa parla e tratta di quegli argomenti per mestiere, anche l'impossibile può succedere (con tutto il rispetto per la povera Lorena Cesarini, azzoppata dall'ansia e dalla sinusite cronica -Ndr).

Finito il momento polemica, parliamo di musica: si nota un miglioramento generale nelle performance, ora che tutti i cantanti hanno familiarizzato col palco e sono più sciolti: Dargen D'Amico, Noemi e Le Vibrazioni escono sicuramente meglio da un secondo ascolto, così come Highsnob e Hu; Yuman passa dal sembrare Lurch Addams a fare gli squat sul palco dell'Ariston (con grande gioia di chi lo ha in squadra al Fantasanremo -Ndr); Massimo Ranieri evita il tracollo della volta precedente; Giovanni Truppi prende una canzone già bellissima e ci dà un'interpretazione da lacrime agli occhi.

Intanto i top players come Elisa, Mahmood & Blanco, Gianni Morandi, Irama tengono banco, La Rappresentante Di Lista continua ad essere la nostra scelta per L'Eurovision e Achille Lauro manda in visibilio - e non solo per una questione di punteggi - la redazione con un semi-spogliarello; solo Ditonellapiaga & Rettore si mostrano un po' più mosce, ma forse è solo che svettano un po' di meno quando non sono circondate dal deserto dei tartari della noia.

Ultimo, ma non per importanza, il superospite Cesare Cremonini ha dato una performance davvero spettacolare (e ve lo dice un suo hater) e il fatto che nonostante il doppio dei cantanti la serata sia finita solo 45 minuti dopo le due precedenti è una piacevole sorpresa, sperando che non si recuperino tutte le ore in eccesso alla finale.

Chiudiamo il resoconto della serata con la prima classifica di Televoto e Demoscopica 1000 (feat. Fedez & Orietta Berti), che come tutti gli anni ci ha lasciati parecchio perplessi in redazione:

1) Mahmood & Blanco
2) Elisa
3) Gianni Morandi
4) Irama
5) Sangiovanni
6) Emma
7) Massimo Ranieri
8) Fabrizio Moro
9) La Rappresentante di Lista
10) Dargen D’Amico
11) Michele Bravi
12) Ditonellapiaga & Rettore
13) Aka 7even
14) Achille Lauro feat. Harlem Gospel Choir
15) Noemi
16) Rkomi
17) Matteo Romano
18) Iva Zanicchi
19) Giovanni Truppi
20) Highsnob & Hu
21) Giusy Ferreri
22) Le Vibrazioni
23) Yuman
24) Ana Mena
25) Tananai

Un saluto a Zia Mara e ci risentiamo per la serata delle cover, sperando di vederne delle belle!

non dimenticatevi il nostro speciale PoliSanremo in onda ogni mattina dalle 10 alle 11 e in replica alle 18, su www.poliradio.it e in podcast per le puntate dei giorni scorsi!
festival di sanremo, raccontando sanremo, sanremo, sanremo2022, terza serata