IN RIPRODUZIONE

DA WEBCAM

LOADING

LICENZA SIAE 4918-I-4588 | LICENZA SCF 937/14

© 2008-2021 POLI.RADIO | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Iniziativa realizzata con il contributo del POLITECNICO DI MILANO

Nascondi dock Mostra dock

Very Long Song Artist

Very Long Song Title

Sanremo 2 - La demoscopica colpisce ancora
Top e flop della seconda serata del Festival
   04 Mar 2021   |     Redazione   |     Ivo Pomponi   |     permalink   |      commenti
Eccoci qua, nuova serata, nuove ore di “divertimento”.
Dopo il tentativo della puntata precedente di smettere di farci guardare Sanremo piazzando la banda della polizia all’1:30 noi siamo ancora qui, pieni di speranze. E le speranze sembrano anche ripagate con Fiorello che si presenta in scena vestito da piccione sulle note di Black Skinhead di Kanye West davanti a una platea di palloncini.
Le premesse non sono male, ma i flashback di guerra delle vecchie edizioni ritornano nelle nostre menti.

E infatti, continuano gli sketch di Fiorello e le risate di gusto di Amadeus (tutti vorremmo essere guardati come Patato guarda Amorino, ammettetelo…); anche questa sera Ibra ci “onora” di una sua comparsa con un delay da far invidia all’Isola dei Famosi e Achille Lauro fa la sua apparizione accompagnato da Santamaria e consorte. Per il resto ho dei flash di eventi accaduti tra le 22:30 e la mezzanotte: ricordo un uomo con una tromba, Il Volo (ma forse ho visto male, non sono in gara, giusto?) e un’esibizione a turni degna di una Rap Battle tra Gigliola Cinquetti, Fausto Leali e Marcella Bella. Ah, mi stavo dimenticando anche Malika Ayane, scusate per la confusione ma mi si stavano chiudendo gli occhi.

Ma c’è anche una gara, ogni tanto ce ne dimentichiamo e visto l’esito forse è meglio così. Nelle Nuove Proposte, senza grandi soprese, passano il turno Wrongonyou e Davide Shorty mentre nei big anche questa volta la giuria demoscopica mantiene le aspettative e ci mette davanti ad una classifica molto discutibile.
Eccovi i miei top e flop:

Top:

· Orietta Berti che si è fatta inseguire dalla polizia per andare a ritirare un vestito di pallette con due conchiglie giganti sul décolleté.

· Lo Stato Sociale: bella canzone e bella esibizione. Forse tenere Lodo nascosto è stata una buona scelta. Tanti punti al Fantasanremo e noi di PoliRadio gioiamo.

· La Rappresentante di Lista: voce e canzone meravigliosa. Energici come me li aspettavo. Per me tra i migliori fino ad ora.

· Il pisolino che mi son fatto tra la Rappresentante di Lista e Extraliscio feat. Toffolo

· Gigi D’Alessio e i suoi scugnizzi: non penso di aver mai visto niente di così bello sul palco dell’Ariston. Grazie Gigi.

· La locura di Willie Peyote: da fan di Boris non posso non apprezzare un pezzo così, a Sanremo poi, che mai come quest’anno rappresenta “un paese di musichette mentre fuori c’è la morte”

· Irama in DAD: mi aspettavo di tutto all’1:30 ma non di dire “oh non male questa canzone di Irama, è particolare”. Sarà un peccato dover rivedere sempre la stessa esibizione.

· Elodie: bellisimo il monologo, bellissimo il medley e bellissima lei. Decisamente regina indiscussa della serata.


Flop:

· Bugo: lo preferisco quando litiga. Che sia con Morgan o con gli haters su Facebook.

· Fiorello che cerca di far ridere da due sere usando “culo”, “ano” e “fallo”.

· La scelta degli orari: il monologo di Elodie e l’entrata in scena di Cristina Girelli, trattando tematiche abbastanza importanti potevano essere messi ad un orario più umano.

· Gio Evan con la felpa al contrario al pre festival e in bermuda e calzettoni sul palco. Ok, abbiamo capito, sei quello strano.

· Random: non bastava l’outfit discutibile, ha dovuto stonare ripetutamente.


Per questa seconda serata è tutto. Da domani vota l’orchestra. Andrà tutto bene, andrà tutto bene…

-Ivo

Copertina: L'esibizione di Gigi D'Alessio
Credit: © Rai
festival di sanremo, festivaldisanremo, polisanremo, raccontando sanremo, sanremo2021