IN RIPRODUZIONE

DA WEBCAM

LOADING

LICENZA SIAE 4918-I-4588 | LICENZA SCF 937/14

© 2008-2018 POLI.RADIO | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Iniziativa realizzata con il contributo del POLITECNICO DI MILANO

Nascondi dock Mostra dock

Very Long Song Artist

Very Long Song Title

SWAPUT: MISSIONE COMPIUTA
Il team italiano ha concluso il Put Foot Rally 2018 all'insegna della beneficenza
   23 Ago 2018   |     Redazione   |     Pietro Galimberti   |     permalink   |      commenti
Trentaquattro giorni di viaggio e oltre diecimila chilometri percorsi a bordo di Mafalda, una vecchia Fiat Panda: è questa l’impresa portata a termine dal team Swaput.
Marco e Nicolò, dopo averci raccontato a “Domani all’Una” (trovate il podcast qui) come stavano preparando l’avventura, sono ora tornati in Italia dopo aver raggiunto tutti gli obbiettivi.
Hanno infatti concluso il Put Foot Rally 2018, una gara benefica che parte ogni anno da Cape Town con lo scopo di donare il primo paio di scarpe ai bambini che vanno a scuola.
Il viaggio è stato reso unico non solo dalla felicità che donavano con un semplice gesto, ma anche dagli imprevisti che non hanno lasciato soli i due ragazzi.
Una coincidenza aerea persa e le condizioni non ottimali del mare hanno posticipato l’arrivo di Mafalda (che viaggiava su nave) nel continente, ma i ragazzi non si sono per nulla abbattuti.
Andando incontro ad incidenti, multe e strade tanto belle quanto difficilmente percorribili hanno attraversato Sud Africa, Mozambico, Malawi, Zambia, Botswana e Namibia.
La natura ha tenuto compagnia ai ragazzi durante i lunghi trasferimenti: all’arrivo nei villaggi venivano accolti da bambini sempre pronti a regalare un sorriso e da abitanti incuriositi dall’arrivo di Mafalda.
Ma il cuore del Put Foot Rally non è solo l’avventura ma la beneficenza: solo dopo aver donato migliaia di scarpe ai bambini, Swaput e gli oltre 50 team in gara hanno fatto ritorno a Cape Town dove sono stati celebrati come dei vincitori dall’organizzazione.
Ma l’avventura del team italiano non si è ancora conclusa: la Fiat Panda utilizzata nel viaggio non è infatti tornata in Italia ma si è diretta a Ntcheu dove servirà fedelmente le Suore Sacramentine impegnate in Malawi.
Il progetto è stato compiuto anche grazie al patrocinio del Politecnico di Milano e interamente supportato daSineterra, associazione di promozione sociale che ha l'intento di promuovere percorsi volti alla riscoperta e alla valorizzazione del significato di viaggio con un occhio rivolto alla solidarietà e al volontariato.
Il Put Foot Rally è un viaggio unico nel continente africano che porta i concorrenti a scoprire popoli, tradizioni e culture locali in maniera differente dal semplice tour per turisti, ma soprattutto è un’attività benefica che aiuta migliaia di bambini.
Una nuova partenzaè fissata per il 16 giugno 2019: se anche voi volete fare beneficenza insieme agli oltre 80 team già iscritti non vi basta che trovare un compagno di viaggio, un mezzo di trasporto e un pizzico di follia.
Buon viaggio!
beneficenza, domani alluna, polimi, swaput