IN RIPRODUZIONE

DA WEBCAM

LOADING

LICENZA SIAE 4918-I-4588 | LICENZA SCF 937/14

© 2008-2018 POLI.RADIO | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Iniziativa realizzata con il contributo del POLITECNICO DI MILANO

Nascondi dock Mostra dock

Very Long Song Artist

Very Long Song Title

"Not just an Icelandic band"
Intervista ai Vök per l'uscita del loro primo album Figure
   20 Feb 2018   |     Redazione   |     Alessandra Stefanini   |     permalink   |      commenti
Siamo instancabili, lo sapete: non ci bastava Sanremo, non ci bastano le interviste ai gruppi e agli artisti indie italiani più apprezzati dal panorama, non ci bastano neppure gli ospiti dei nostri poliedrici programmi, no, vogliamo ancora di più...e allora siamo andati fin in Islanda, perché il mondo sarà anche grande, ma la musica per fortuna unisce i popoli.

Ed ecco che POLI.RADIO si fa internazionale in collegamento con la band islandese Vök ai nostri microfoni, in occasione del lancio del loro attesissimo album Figure uscito nel 2017.

Il gruppo, formatosi nel 2013 a seguito della partecipazione e vittoria ad un contest annuale tenutosi a Reykjavik, dopo gli EP Tension del 2013 e Circles del 2015, hanno deciso che "Era arrivato il momento", come ci confida la cantante e chitarrista Margrét Rán Magnúsdóttir, che condivide il palco con il sassofonista Andri Már Enoksson, il chitarrista Ólafur Alexander Ólafsson ed il batterista Einar Hrafn Stefánsson.

Attenzione però, non ricordateli solo perché sono una band islandese: come aggiunge Margrét, il loro scopo è di altre oltre ai loro confini geografici e "essere riconosciuti semplicemente perché facciamo buona musica".

Sicuramente le sonorità islandesi sono molto apprezzate all'estero, ma ci spiegano che:"Nonostante si sia provato a scrivere in islandese i primi pezzi, abbiamo capito che le persone possono sentirsi più coinvolte con l'inglese che comprendono più facilmente".

Riguardo le loro influenze ammettono che: "Ci sono molte band a cui guardiamo, come Florence and the Machines, ma fra tutte sono i Glass Animal a coinvolgerci più".

Cosa ci possiamo aspettare da questo affascinante gruppo in questo 2018? Loro sperano di girare per molti festival estivi (che sapete bene essere lo sport preferito di questa radio -ndr.), ma nel mentre già lavorano su nuovi progetti che rilasceranno più avanti nell'anno, dove ci mostreranno altri aspetti del loro sound, dopotutto, "as an artist you have to evolve".

Per conoscere altri dietro le quinte della band dream pop provienente dal lontano nord e godervi qualche brano dal loro freschissimo nuovo album, ascoltate l'intervista completa proprio qui sotto!
intervista, podcast, vok