IN RIPRODUZIONE

DA WEBCAM

LOADING

LICENZA SIAE 4918-I-4588 | LICENZA SCF 937/14

© 2017 POLI.RADIO | TUTTI I DIRITTI RISERVATI

Nascondi dock Mostra dock

Very Long Song Artist

Very Long Song Title

Archivio

Tag Popolari

Il commento ignorante all'Eurovision Song Contest 2018
Prima semifinale
   09 Mag 2018   |     Redazione   |     Alessandra Stefanini   |     permalink   |      commenti
Iniziamo dicendo una cosa importante: questo (e i prossimi due articoli) non hanno alcuna pretesa, non saranno esatti dal punto di vista grammaticale, non saranno di buon gusto, né saranno politically correct. Questi saranno tre articoli IGNORANTI.

Detto ciò, la seconda cosa importante è: perché sto scrivendo io questi articoli? Beh, ogni anno POLI.RADIO manda due o tre persone intelligenti a fare da inviati all’Eurovision Song Contest. Quest’anno le persone intelligenti erano occupate, quindi siamo stati inviati io e Lorenzo. Ecco, noi non spicchiamo di certo per l’intelligenza quindi non dovete pretendere troppo da questi commenti.

Iniziamo a dire per chi ha vissuto finora in una grotta cosa sia l’Eurovision: detto in parole povere ogni Paese partecipante ha una sorta di Festival di Sanremo e i diversi vincitori gareggiano tra di loro all’Eurovision. I partecipanti in tutto quest’anno sono 43, e questo giro siamo a Lisbona perché l’anno scorso ha vinto il cantante del Portogallo.

L’Eurovision è composto da 3 serate: quest’anno saranno di martedì 8 maggio, giovedì 10 e sabato 12.
Nelle prime due serate, le semifinali, gareggiano rispettivamente 19 e 18 cantanti, alla fine di ogni semifinale ne passano 10. I 20 che sono passati durante le semifinali, assieme ai cosiddetti “Big Five” (Italia, Francia, Regno Unito, Germania e Spagna) che sono “Big” perché hanno pagato di più (non chiedetemi cosa, e soprattutto com’è che l’Italia all’improvviso può pagare di più degli altri Paesi), e al vincitore dell’anno prima (e quindi, il…? Portogallo, bravissimi!) si scontrano durante la finale di sabato.

Il voto funziona 50 e 50: 50% giuria di esperti e 50% televoto. La regola aurea del voto a ESC è che nessuno Stato può votare se stesso, quindi: se sei italiano non puoi votare per il tuo Paese, e così tutti gli altri paesi. Poi i “Big Five” più il vincitore dell’anno prima vengono divisi in due gruppi, tre possono votare durante la prima semifinale e tre durante la seconda. Ok, è complicato, ma che vi importa, tanto sappiamo tutti che non voterete.

L’ultima cosa che ho da dirvi prima di iniziare a commentare la prima semifinale di quest’anno è un consiglio: NON BEVETE. L’Eurovision non ha pubblicità. Quindi non avrete tempo di fare la pipì, a meno che voi non vi portiate il pc nel bagno (ma io non posso farlo, quindi ho rischiato per continuare).

LE PRESENTATRICI

Le presentatrici sono 4 e sono per la prima volta 4 donne (bellissime):

Caterina Furtado (e noi tutti ci chiediamo “Sarai lì perché sei la cugina di Nelly?”)
Daniela Ruah (Lorenzo si chiede “Ex front woman dei La Rua?” che a quanto pare è gente di Amici ma io ne so zero)
Filomena Cautela (evitiamo battute sul cognome che siamo già caduti abbastanza in basso)
Sìlvia Alberto (che è una donna nonostante il cognome da uomo).


AZERBAIJAN Aisel - X My Heart [ENRICA 5.5 - LORENZO 6.5]

Iniziamo con l’Azerbaijan, tale Aisel, che inizia male, ma si ripija. Si esibisce su quelli che sembrano degli iceberg, che non sappiamo cosa centrino con l’Azerbaijan. Ma noi non ci siamo manco mai andati in Azerbaijan, quindi non possiamo commentare.

Tolta la scenografia, la canzone non fa nè male né bene, non sa di niente. Boh cioè sta lì.

ISLANDA Ari Ólafsson - Our Choice [ENRICA 5 - LORENZO 5]

La cosa che spicca di più di Ari Ólafsson è la sua cartolina: lui che si mette a fare le bambole voodoo con i vecchi portoghesi. Per il resto? L’esibizione? Lui? La canzone? Tutto inutile. Potrei riguardarla milioni di volte e tutte le volte direi “Meh.” Cioè sta lì come il sale rosa. A cosa serve non si sa. Poi vabbè si mette a piagne’ alla fine, quindi mi irrita a prescindere.

ALBANIA Eugent Bushpepa - Mall [ENRICA 6 - LORENZO 7.5]

Eugent Bushpepa per l’Albania. L’unica cosa che posso dire è che urla bene. Cioè mi piace come urla. Oltre a piacermi i capelli del chitarrista. Per il resto la canzone è orecchiabile, cioè non fa schifo quanto Friday di Rebecca Black.

Qui voglio fare solo un commento veloce sul Blue Carpet a cui abbiamo assistito (e di cui c’è un video con tutti i saluti): tutti i componenti della band, più 2-3 vallette d’obbligo, erano vestiti di pelle nera. Sotto il sole con 57° percepiti all’ombra. Senza neanche una bottiglietta d’acqua in mano. Ma di che so’ fatti gli albanesi, de amianto?!

BELGIO Sennek - A Matter of Time [ENRICA 7 - LORENZO 7.5]

Sennek è la tipa Belga. Lei ci sta unanimemente simpatica per un unico motivo: c’ha regalato dei cioccolatini. Quindi va bene tutto. La canzone alla fine ce piace. Tutti però siamo d’accordo su una cosa: è B E L L A.


REPUBBLICA CECA Mikolas Josef - Lie to Me [ENRICA 10 E TANTO AMORE - LORENZO 8.5]

Allora qui lo dico e non me ne vergogno: io a Mikolas farei qualsiasi cosa. Forse non vi interessava ma è così: è figo, è bravo, la canzone è bella, balla bene. Cioè rega cosa vogliamo di più? Boh Mikolas è riuscito a risvegliare i miei ormoni da 15enne. Io e Lorenzo (e non solo) abbiamo ballato come i pazzi in sala stampa e ormai sappiamo a memoria i passi, tanto che Mikolas potrebbe ingaggiarci come suoi nuovi ballerini. Boh oltre a dire che è perfetto in tutto, io non so che dire. Cioè io voglio i suoi bambini. Sarebbero bellissimi, oltre che bravissimi e simpaticissimi.

E+M love 4ever

LITUANIA Ieva Zasimauskaitė - When We’re Old [ENRICA 5 - LORENZO 5]

Ieva Zasimauskaite canta per terra perché è stanca. E se sente. Cioè bella la voce. La canzone meh. Cioè caruccia eh, niente da dire, però sembra che sia appena uscita dalla sua cameretta per cantare. E la finisco qui perché s’è messa a piagne’ anche lei. Ma cos’avete tutti da piangere?!


PRIMA PAUSA

Nettamente diverse dalle gag a cui siamo abituati al Festival di Sanremo. Gag con il piano giocattolo per l’Azerbaijan. Islanda non calcolata di striscio, giustamente. Albania doveva fare una gag sui tatuaggi, peccato che i costumisti se lo siano dimenticati e abbiano chiuso il cantante in una camicia di forza da cui non è possibile vedere niente.


ISRAELE Netta Barzilai - Toy [ENRICA 8 - LORENZO 8]

Netta pure se non ha voluto farci i saluti nel video (di cui vi dicevo sopra) ci sta simpatica. Cioè fa le facce e i versi buffi, e noi ci divertiamo con poco. Poi vabbè la canzone ce piace, è la più quotata online, ma per me ovviamente non può superare quella del futuro padre dei miei figli, Mikolas. L’unica cosa che non mi è chiara è: perché s’è vestita da cinese?

BIELORUSSIA Alekseev - Forever [ENRICA 3 - LORENZO 5]

Alekseev. Lui fa ridere. O comunque è inquietante. Cioè c’ha la faccia da stalker. La canzone non mi dispiace manco eh, però lui mi inquieta. Ha un sorriso da serial killer. Lorenzo pensa assomigli a Marzio di Sailor Moon, io da ragazzina non lo guardavo quindi non saprei commentare. La tipa sul palco con lui che dovrebbe fare da ballerina si dimena manco avesse delle crisi epilettiche. La roba della rosa allo schermo? Fa troppo ridere. La scena dell’arco che scocca una rosa? Ma dove siamo finiti. Ma la cosa peggiore? La grafica delle rose che escono dal petto. ‘Na poracciata. Orribile. Le rose dietro la schiena? I N Q U I E T A N T E .

ESTONIA Elina Netšajeva - La forza [ENRICA 6 - LORENZO 6]

Per noi è no, unanimemente. Primo: perché l’Estonia deve canta’ in italiano? Ma zia canta nella tua lingua, non te ruba' la nostra. Soprattutto se poi mi canti “Una stella sciè”. Ok, sei un soprano e va bene. Però no. L’unica cosa decente? Anzi addirittura figa? L’abito. Ma lì non so a chi bisogna fare i complimenti, ma di sicuro non ad Elina.

BULGARIA Equinox - Bones [ENRICA 6 - LORENZO 7.5]

Allora sugli EQUINOX c’è molto da dire: uno, Sia abbiamo capito perché s’è coperta la faccia con la parrucca per tanto tempo. Chissà perché ha deciso di mostrarlo proprio a questo ESC cantando per la Bulgaria insieme a Will.I.Am ingrassato, un cinese, Will Smith e l’unico cantante effettivamente albanese. La canzone bella, ma non ci vivrei. Poi perché un palco sopra il palco?

MACEDONIA Eye Cue - Lost and Found [ENRICA 4 - LORENZO 5.5]

Gli Eye Cue sono inutili. La scena iniziale fa molto ridere per l’effetto “teletrasporto” orribile e a caso. Per questo motivo mentre facevano le prove Lorenzo rideva fortissimo. Ma poi la parte reggae cosa c’entra? Perché c’è?

Vince su tutto il finto teletrasporto.

CROAZIA Franka Batelić - Crazy [ENRICA 6 - LORENZO 7]

Franka è bona. Forse è l’unica cosa che mi ha colpito di più. Lorenzo sostiene abbia un occhio più chiuso dell’altro, ma è strano che abbia notato i suoi occhi, dato che il vestito lascia poco all’immaginazione. Ah tra l’altro al Blue Carpet c’aveva pure un capezzolo di fuori, ma passiamo oltre. La canzone meh. Cioè ti rimane in testa eh, ma non mi fa impazzire.

SECONDA PAUSA

C’è Mikolas. Muoio. Adoro. Gag su cosa ci sia nel suo zaino. Ce vojo sta’ io nel tuo zaino. È pure capace a reppare. Ma cosa vogliamo di più. Alekseev è inquietante anche con la presentatrice, le da una rosa con il suo sorriso ultra-bianco che pare un testimonial della Mentadent.

AUSTRIA Cesár Sampson - Nobody but You [ENRICA 4 - LORENZO 5]

Di Cesar c’è un cartonato in sala stampa. Probabilmente prima o poi intervisteremo il cartonato. Lui non ci fa impazzire. Ma poi, lui sta al buio. Le coriste poi vengono schiacciate dalla piattaforma. Ma poi vogliamo commentare il salto all’Olio Cuore che fa per scendere dalla piattaforma? Meglio di no va’.

GRECIA Gianna Terzī - Oneiro mou [ENRICA 5 - LORENZO 5]

Yianna Terzi. Non farò battute su quanto riderei se arrivasse terza. Sì, sono una bambina e l’abbiamo già appurato. Lei canta sulla nuvola speedy di DragonBall. Poi vabbè il vestito è un po’ scontato, pare una dea greca. Capisco tutto ma una via di mezzo tra lei e Netta? Non se’ po’?

FINLANDIA Saara Aalto - Monsters [ENRICA 6.5 - LORENZO 7.5]

L’esibizione di Saara Aalto l’ho vista tre volte tra prove e diretta, e comunque non me la ricordavo, ma questo è un mio problema dato dall’essere una bionda-inside. Comunque il fatto che sta appesa ad una ruota è bello. La canzone mi rimane in testa. Ma poi il salto all’indietro con tutto di fuori? Hai la mia autostima sorella.

ARMENIA Sevak Khanagyan - Qami [ENRICA 4 - LORENZO 5]

Se non avete seguito il mio consiglio sulla pipì adesso potete andare in bagno.

SVIZZERA ZiBBZ - Stones [ENRICA 8 - LORENZO 7.5]

Allora gli ZiBBZ ci stanno simpatici perché ci hanno regalato uno zainetto a sacca carino. Sì, forse avrete capito secondo quale logica ci stanno simpatici gli artisti: ce devono regala’ roba. Comunque la canzone me piace. Lei è bona. Il fratello suona sia la pianola che la batteria e io manco so scrivere messaggi e respirare contemporaneamente, quindi per me è bravo. Ma poi i fuochi d’artificio??? Cioè io sono napoletana e quando vedo i fuochi d’artificio me sento un po’ a casa.

IRLANDA Ryan O'Shaughnessy - Together [ENRICA 7 - LORENZO 7]

Ryan becca punti per un unico motivo: c’ha i gay. L’Eurovision è ricco di persone LGBT e avere i gay sul palco ovviamente aiuta. Anzi tutti più presi dai ballerini che dalla canzone. A me però nel complesso piace. Chissà perché, eh.

Commento di Lorenzo “La La LGBT Land”.

CIPRO Eleni Foureira - Fuego [ENRICA 7 - LORENZO 7]

Con Fuego la sala stampa (composta per il 99% da omosessuali, ma vedi un po’ che strano) è impazzita. Questa a quanto pare è la canzone che piace a tutti i gay. A me pare solo Beyoncè dei poveri. Ci manca solo che faccia il gesto del “put a ring on it”. Poi vabbè il ritornello lo canto anche io, lo ammetto.

TERZA PAUSA

La presentatrice con i Fan. Uno c’ha il cappello migliore del mondo: a forma di pollo. Però c’ha il cartello del “Free Hugs” che è fuori moda dal 2010 e quindi perde punti. Mentre guardiamo per altre 73 volte le esibizioni per dare il tempo di votare, c’è qualche gag delle presentatrici, che diciamo solamente che potevano essere evitate. In ogni caso una spanna sopra le gag italiane.

Alla fine, prima di dire chi passa, ci guardiamo le clip delle esibizioni del Portogallo, Spagna e Regno Unito registrate ieri durante le prove. Non commenterò adesso ovviamente, ma sabato quando si esibiranno, quindi mi raccomando, non ve perdete l’articolo.

E alla fine? Chi sono gli eroi che passano il turno?

1- AUSTRIA ma perché???????

2- ESTONIA mi viene voglia di piangere.

3- CIPRO la forza degli omosessuali si fa sentire.

4- LITUANIA non sono contenta finora.

5- ISRAELE me lo aspettavo, alla fine le facce e i versi buffi piacciono a tutti.

6- REPUBBLICA CECA ovviamente!!! Ti amo, ti amo.

7- BULGARIA vedi che essere Sia, Will.I.Am e Will Smith porta i suoi frutti.

8- ALBANIA ci sta. Quando urli bene, urli bene.

9- FINLANDIA ce po sta’, non me lamento.

10- IRLANDA il potere degli omosessuali si fa sentire #2.


Vabbè alla fine non mi posso lamentare, mi so divertita e Mikolas è passato. Nella vita c’è di peggio.

Vedremo che succederà giovedì. Magari se non v’ha fatto schifo, potete leggere i commenti che scriverò.

Intanto vi lasciamo con un’ultima chicca: qui sotto il video per vedere come fare la perfetta esibizione per l’Eurovision.


Alla prossima, baciuzzi a tutti e buona vita.

Enrica Zoleo

commento, esc2018, escita, eurovision song contest, prima semifinale