IN RIPRODUZIONE

DA WEBCAM

LOADING

LICENZA SIAE 4918-I-4588 | LICENZA SCF 937/14

© 2017 POLI.RADIO | TUTTI I DIRITTI RISERVATI

Nascondi dock Mostra dock

Very Long Song Artist

Very Long Song Title

Archivio

Tag Popolari

L'amore che guida la musica: Giovanni Caccamo
da studente di Architettura a BIG sul palco dell'Ariston: quando la passione sa portare lontano
   05 Feb 2018   |     Redazione   |     Alessandra Stefanini   |     permalink   |      commenti
"Buongiorno, siamo di POLI.RADIO e la chiamiamo per richiedere la possibilità di fissare un'intervista con Giovanni Caccamo"
"Oh ma certo ragazzi, tra 10 minuti venite al bar davanti all'Ariston? Ci trovate qui"

Quando succedono queste cose, al primo giorno della settimana sanremese, prendi pc, quaderno, videocamera e microfono e corri a raggiungere l'artista.

Quel che ci troviamo davanti è un ragazzo di 27 anni, gentile, sorridente e pieno di passione.

Da bravi studenti del Politecnico però, non abbiamo potuto che iniziare chiedendo del trasferimento dalla sua Sicilia a Milano per studiare Architettura proprio nella nostra università, strada però abbandonata "perché non c'erano più le fondamenta per questo progetto e ho iniziato a fare musica, che poi è sempre stato il mio sogno".

Tra un elegio a Milano "città piena di stimoli, creatività, con la possibilità di vivere in modo semplice avendo tutto quello che vuoi se lo cerchi" e un dolce ricordo dedicato alla sua terra natia che chiama "la terra che ispira quotidianamente la mia vita", ci dedichiamo a chiedergli qualcosa in più sul brano che porterà in gara: Eterno.

Autore apprezzato per diversi altri cantanti (tra i quali Malika Ayane, Emma Marrone, Francesca Michielin, Elodie e tanti altri), la scrittura pare essere un elemento fondamentale nella sua vita personale e artistica:"La scrittura per me è una terapia, uno strumento con cui riesco a tradurre la realtà, il mio vissuto in qualcosa di tangibile. Allo stesso modo però credo che le canzoni appartengano a chi le scrive nel momento della stesura, perché una volta finite di scrivere è come se prendessero il volo e ognuno può poi esserne parte".

Riguardo il duetto annunciato nella serata di venerdì con Arisa, ci racconta della speranza di riuscire a ricreare la magia dell'esibizione della cantante nel 2012, con il suo brano La notte, che ha trovato particolarmente emozionante, in virtù della sua capacità di "parlare all'animo".

Siete curiosi di sapere di più e conoscere altri dettagli? Ascoltate qui sotto l'intervista e per vederla visitate la nostra pagina FB!

giovanni caccamo, intervista, polisanremo, sanremo2018